Mike Pekovich

mike copertina

C’è una cosa che dovreste sapere – mi stupisco di come siate riusciti a dormire fino ad ora – e cioè che al mondo c’è un uomo meraviglioso, si chiama Mike Pekovich e io lo amo. Ecco, l’ho detto. Ormai sono mesi che fa parte delle mie giornate – e della mia newsfeed di instagram – insomma, è una cosa seria. Entrando nel dettaglio, si tratta di un artigiano del legno, che riesce a trasformare questo materiale in oggetti senza tempo, di quelli che ti fanno sentire a casa anche se li mettete in un garage.

Mike Pekovich produce per lo più oggetti su richiesta, personalizzati, ma il suo stile è inconfondibile, qualunque cosa faccia. Ecco, il mio sogno è diventare proprio come lui – occhio, perché è un sogno per cui intendo lottare, non è tipo “voglio essere Angelina Jolie”.

Non mi fraintendete, adoro realizzare accessori e sono onoratissima quando ricevo richieste di collane personalizzate o di altri oggetti che vi fanno compagnia durante il giorno, ma la verità è che amo i miei intarsi e vorrei far crescere anche quel tipo di produzione e acquisire almeno qualche rudimento di falegnameria, per poter realizzare una serie di oggetti – moooolto lunga – che ho in mente, nel dettaglio, in scala 1:1.

Certo, non si può produrre tutto, a parte perché sono una e non trina, ma anche perché altrimenti si rischia di risultare schizzofrenici, come marchio. Bisogna anche cercare di inserirsi nel mercato e certamente è più facile farsi conoscere con alcuni oggetti piuttosto che con altri. Insomma, come avrete intuito, non so dire come mi vedrò tra 5 anni, se come produttrice di spille e collane seriale o come artigiana hardcore con lo scalpello in mano, o come un rutilante ibrido delle due cose.

E voi, come mi vorreste?